Vieni a trovarci in negozio

ARIAGAS CONDIZIONATORI

Corso Regina Margherita 183 a Torino
ARIAGAS CONDIZIONATORI

Mitsubishi serie 2018

KIRIGAMINE STYLE

scopri l'ultima tecnologia
KIRIGAMINE STYLE

CON L'ACQUISTO DI UN CLIMATIZZATORE

RISPARMI FINO AL 65%

paghi meno tasse
RISPARMI FINO AL 65%

Eleganza e prestazioni elevate

MITSUBISHI KIRIGAMINE ZEN

Classe A+++ in tre colori
MITSUBISHI KIRIGAMINE ZEN

R22 - R407C - R410A - R134 - R32

RICARICHE GAS REFRIGERANTE

Ricariche gas a partire da 250 €
RICARICHE GAS REFRIGERANTE

Windfree - Triangle Designe

SAMSUNG AR9500M WI FI

Con wi fi lo comandi dal tuo i phone
SAMSUNG AR9500M WI FI

Miglior clima 2018 qualità prezzo

MITSUBISHI SERIE DM

in classe energetica A+
MITSUBISHI SERIE DM

IMPIANTI CANALIZZATI

GENERAL FUJITSU

bassi consumi energetici
GENERAL FUJITSU

Elimina il bidoncino con...

IL NEBULIZZATORE DI CONDENSA

Nebulizza l'acqua di condensa
IL NEBULIZZATORE DI CONDENSA

ariagas condizionatori

chiama ora cell negozio condizionatori

chiama ora

AGEVOLAZIONI FISCALI E DIA

L'installazione di una pompa di calore potrebbe comportare alcune agevolazioni fiscali concesse dallo Stato per i privati. Nello specifico, la “detrazione IRPEF del 50%” e dell’IVA agevolata al 10% sulla manodopera e sul pari importo dei beni significativi.
Prima di installare un condizionatore del tipo split, il quale prevede la collocazione di un dispositivo da montare all'esterno dell'immobile da condizionare, è obbligatorio presentare la DIA (Denuncia di Inizio Attività) al Comune di appartenenza.
Codesto documento, stilato mediante il contributo di un tecnico iscritto all’albo (geometra, ingegnere, architetto), rappresenta l’atto formale con cui si comunica al Comune l'intenzione di voler procedere a una qualsiasi ristrutturazione (sia questa anche parziale come l'installazione di una pompa di calore).
Il Comune, rispettando la tempistica prevista, ovvero un mese, può procedere con la rispettiva ispezione di controllo al fine di pronunciarsi in merito. A ogni modo, vige la regola del silenzio assenso; difatti, se dopo un mese nessuno contesta e/o si pronuncia in merito a quanto comunicato attraverso la DIA, si può procedere, tranquillamente, con i lavori.

La denuncia di inizio attività (DIA) in edilizia rappresenta un atto amministrativo, contenuto nel Testo Unico dell'edilizia della Repubblica Italiana (decreto del presidente della Repubblica 6 giugno 2001 n. 380), il quale illustra il potere e i limiti descritti e citati negli art. 22 e 23.

DIA

 

Questo sito web usa i cookies. Usa i cookies per gestire alcune funzionalità, quali navigazione, autenticazione, commenti, etc. Utilizzando il nostro sito web, accetti l'utilizzo dei cookies.